DON CHISCIOTTE E I DUCHI DI ACQUAVIVA

Vi condurremo in un viaggio avvincente dove, oltre ad ammirare le bellezze
architettoniche della città di Atri e Città S. Angelo, ti sveleremo i segreti dell’arte
della ceramica e scoprirai qual è il legame tra Don Chisciotte e i Duchi di Acquaviva.

1° giorno: Vicenza – Padova – Abruzzo
Incontro dei Sigg. Partecipanti nel luogo stabilito e partenza in pullman GT per la regione
dell’Abruzzo. Arrivo nel pomeriggio in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Cena e
pernottamento.

2° giorno: Atri – Don Chisciotte e i Duchi di Acquaviva – Riserva Naturale dei Calanchi
Prima colazione. La guida locale vi condurrà nell’escursione urbana di Atri, borgo ricco di storia e di cultura, a pochi passi dal mare. Di origine pre-romana, in questo borgo il passato e il presente si amalgamano senza creare alcun tipo di contrasto. Atri custodisce degli splendidi monumenti: uno dei migliori esempi di architettura abruzzese è la Cattedrale dell’Assunta. La Chiesa di San Nicola di Bari, Sant’Agostino, Palazzo dei Duchi Acquaviva, il Teatro Comunale sono altri monumenti che arricchiscono il caratteristico centro storico della cittadina. Durante la visita scoprirete il legame tra Miguel de Cervantes, autore del romanzo “Don Chisciotte della Mancia”, Atri e i Duca di Acquaviva. Al termine della passeggiata cittadina, non potrete sottrarvi a un momento di dolcezza con l’assaggio della Liquirizia e del Pan Ducale dolce tipico atriano. Pranzo tipico in ristorante.
Pomeriggio escursione naturalistica* alla riserva naturale dei “Calanchi di Atri”, maestose
architetture naturali di argilla ad alta percentuale di sabbia e ricca di fossili, la cui forma è
mutevole e in continua evoluzione in base al dilavamento di acqua che vi scorre. L’origine
geologica si fa risalire a circa 2 milioni di anni fa, quando il Mar Adriatico arrivava alle pendici del Gran Sasso e nella fascia collinare. Qui potrete decidere, in autonomia, di effettuare il percorso naturalistico completo che si snoda per 6 km con un livello di difficoltà media, oppure il percorso più agevole e turistico, che prevede il camminamento per 1 km dal Centro Visite sino alla piccola Cappella di San Paolo ove storia, fede e leggenda si intrecciano. Successivo rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° giorno: Il Paese della Ceramica: Castelli e la valle delle Abbazie
Prima colazione. Dedicherete la mattina alla visita guidata di Castelli, borgo ai piedi del Gran Sasso, dove la lavorazione della ceramica è una tradizione che va avanti dal XV secolo. Castelli è un paese che ha saputo sfruttare al meglio le risorse del proprio territorio che vede la presenza di cave di argilla, boschi di faggio e corsi d’acqua. Qui Antonio, il maestro ceramista di una delle fabbriche di ceramiche più antiche di Castelli, vi aspetta nella sua bottega per farvi scoprire le tecniche che utilizza e che conducono alla creazione del prodotto ceramico. Dopo una passeggiata nel borgo, annoverato tra i più belli d’Italia, vi sposterete presso la chiesa di San Donato, nota come la “Sistina della maiolica”. Qui la copertura del soffitto è composta da mattoni maiolicati, eseguiti tra il XVI e il XVII secolo. Pranzo in ristorante, nel quale potrete degustare piatti della cucina tipica del Gran Sasso.
Nel pomeriggio, con la guida locale, visiterete due delle più belle abbazie nella valle del Vomano.
La prima è la chiesa di Santa Maria di Ronzano in stile romanico – pugliese che sorge in posizione isolata su un colle e che la chiesa di Santa Maria di Propezzano medievali datati 1181, 1281. La seconda è contiene un ciclo d’affreschi che fu parte dell’abbazia omonima appartenuta all’ordine dei padri benedettini. L’edificio, secondo la tradizione, venne costruito a partire dal 715, anno in cui avvenne il miracolo del corniolo, narrato e illustrato in un affresco all’interno della chiesa.
Dopo aver visitato la chiesa si potrà passeggiare tra i vigneti adiacenti per poi spostarsi nei locali del chiostro dove ha sede la cantina “Abbazia di Propezzano”. In questi ambienti avvenne la prima vinificazione da parte dei monaci che sembra risalire al XV secolo. Visiterete questi ambienti senza tempo, per poi assaggiare i vini e l’olio di produzione locale. Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno: Città Sant’ Angelo – La Pasta alla Mugnaia – Padova – Vicenza
Prima colazione. La guida locale vi aspetta a Città Sant’ Angelo, uno dei borghi più belli d’Italia, per farvi visitare l’incantevole cittadina con una struttura urbanistica medievale. Offre belle testimonianze artistiche, tra cui la collegiata di San Michele, con portale ogivale del ‘300 e portico del ‘400, poi rimaneggiato; San Francesco, con un notevole portale trecentesco; Santa Chiara, chiesa duecentesca a pianta triangolare; Sant’Agostino, chiesa del XIV secolo con facciata settecentesca. Per pranzo, vi abbiamo riservato un ristorante tipico, dove degusterete la tipica pasta alla Mugnaia. Al termine partenza per il viaggio di rientro. Soste lungo il percorso e arrivo a Padova e Vicenza in serata.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE € 290,00.-
Supplemento singola € 70,00.-
Viaggio in pullman gran turismo
Sistemazione in hotel 3 stelle, in camere doppie con servizi.
Degustazione della liquirizia e del Pan Ducale dolce tipico atriano;
Pranzo in ristorante a Atri;
Laboratorio della ceramica in una bottega di un maestro ceramista;
Pranzo in ristorante tipico a Castelli;
Degustazione di vini Doc e Olio EVO presso la cantina “Abbazia di Propezzano”;
Pranzo in locale caratteristico con degustazione della tipica pasta alla mugnaia;
Bevande incluse (1/4 di vino e ½ di minerale)
Guida locale per le visite di: Atri, Castelli, Abbazie della Val Vomano e Città S. Ange
Assicurazione medico no stop
Documentazione di viaggio
Diritti di agenzia.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Eventuale tassa di soggiorno
  • ASSICURAZIONE RINUNCIA VIAGGIO PER COVID-19 (CONSIGLIATA) € 20,00.-
  • Eventuali ingressi
  • Gli extra in genere

POSTI DISPONIBILI 35