fbpx
Zip Travel Group

Le Isole Laccadive (nel dialetto locale Lakshadweep, che significa centomila isole’) sono conosciute per essere il luogo più esotico e incontaminato del mondo.

Sono talmente sperdute e poco conosciute che quasi si fatica a individuarle sulla mappa. Scoperte da Vasco da Gama, da qui passò anche Marco Polo.

Sono dieci le isole abitate e soltanto cinque aperte al turismo, ma due sole ai non indiani: Bangaram e Agatti.

Le isole sono un ecosistema molto fragile che deve essere conservato tale e quale. Ecco perché è vietato raccogliere conchiglie, coralli e noci di cocco. I turisti necessitano di un permesso per visitare le isole.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1° GIORNO: Milano  Malpensa  –  Cochin (Via Muscat)

Ritrovo dei Sigg. Partecipanti all’ aeroporto di Milano Malpensa. Disbrigo delle formalità doganali e partenza con volo di linea  per Cochin ( Via Muscat). Pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO:  Cochin

Arrivo a Cochin ed incontro con l’assistente. Trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate. Tempo a disposizione. Cena e il pernottamento.

3° GIORNO:  Cochin – Agatti (AI 9505 flight – 08:45/10:05Hrs) – Agatti – Bangaram (trasferimento in nave, circa 45 min.)                                              

Prima colazione in hotel. Incontro con l’assistente e partenza in pullman GT riservato per l’aeroporto di Cochin. Disbrigo delle formalità doganali e partenza con volo di linea per Agatti. Arrivo all’ aeroporto di Agatti, disbrigo delle formalità doganali e partenza in nave per Bangaram. Intera giornata dedicata ad attività libere o attività sulla spiaggia. Cena e pernottamento in hotel.

Bangaram è un atollo nel territorio dell’Unione di Lakshadweep, in India. L’atollo ha una forma approssimativamente rettangolare ed è lungo 8,1 km con una larghezza massima di 4,2 km. Si trova a oltre 400 km (250 mi) al largo di Kochi nell’Oceano Indiano. L’atollo si trova a circa 7 km (4,3 miglia) a nord-est dell’isola di Agatti e 25 km (16 miglia) a sud-est di Perumal Par, nel Lakshadweep occidentale. L’atollo di Bangaram è collegato alla barriera corallina di Agatti attraverso una cresta sottomarina poco profonda. Le persone possono concedersi una grande varietà di immersioni nei dintorni di Bangaram. La laguna di Bangaram è un’immersione in un banco di sabbia poco profondo che varia da 5 a 10 metri ed è la più adatta per le immersioni introduttive. Oltre a Bangaram ci sono tre isole nello stesso atollo: Thinnakara, Parali 1 e Parali 2 a cui è possibile accedere in fuoribordo o navigando da Bangaram.

4° GIORNO: Bangaram – Thinnakara Island – Bangaram

Prima colazione in hotel. Partenza dall’hotel per l’escursione nell’isola di Thinnakara con particolare pranzo incluso in questa meravigliosa isola naturale.

L’affascinante isola isolata di Thinnakara si trova proprio di fronte all’isola di Bangaram e condivide la stessa laguna. Grazie alle vaste lagune e sponde coralline, l’attuale area lagunare ammonta a 125,21 kmq. Thinnakara è una piccola isola a forma di lacrima che si trova 8 km a nord-est di Agatti.

Alla fine dell’escursione trasferimento in albergo. Cena e pernottamento in hotel.

Dal 5° GIORNO al 7° GIORNO: Bangaram

Giornate dedicate al relax e attività individuali.  Trattamento di pensione completa.

8° GIORNO: Bangaram – Agatti (trasferimento in nave, circa 45 min.) – Agatti – Cochin (Flight AI 9506 12:00/13:10hrs)            

Dopo la prima colazione trasferimento in barca ad Agatti. All’arrivo trasferimento in aeroporto per imbarcarsi sul volo per Cochin. Arrivo a Cochin e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio visita di Cochin.

Cochin: Conosciuto anche come “Queen of Arabian Sea” per via del suo porto naturale tra i più belli al mondo. La sinagoga cinese, le reti da pesca, i palazzi olandesi, l’architettura portoghese e le influenze britanniche, che si fondono armoniosamente con l’eredità di base del Kerala testimoniano che i sovrani di Cochin commerciavano merci e conoscenza con i visitatori provenienti da terre lontane. Reti da pesca cinesi: le reti trovate qui sono uniche nel suo genere in India. Si ritiene che i commercianti della corte del sovrano cinese Kublai Khan le abbiano introdotte.

La spiaggia di Fort Kochi, una passeggiata lungo la spiaggia, in particolare al tramonto con le reti da pesca cinesi e le navi a vela sullo sfondo, è semplicemente fantastica. Lungo la costa si possono vedere molti bungalow in stile europeo. La Chiesa di San Francesco è la più antica costruita dagli europei in India. Durante la sua terza visita in Kerala, Vasco da Gama, il commerciante portoghese che raggiunse l’India dall’Europa via mare, si ammalò e morì a Kochi. Fu sepolto nella chiesa di San Francesco. Successivamente i suoi resti furono riportati in Portogallo, il luogo esatto in cui fu sepolto è stato segnato all’interno della chiesa, rendendolo un luogo molto propizio per i cristiani. Palazzo olandese: il palazzo olandese fu originariamente costruito dai portoghesi nel XVII secolo. L’olandese lo ha modificato e presentato al Raja di Kochi. Qui si sono svolte l’incoronazione di molti Rajas di Kochi. Il luogo ha una raffinata collezione di dipinti murali, scene dell’epopea indù Mahabharatha e Ramayana. Sinagoga ebraica, (chiusa il venerdì e il sabato) Situata vicino al Palazzo olandese, la sinagoga, ornata in modo elaborato da piastrelle cinesi e lampadari belgi, fu costruita nel 1568. Qui si trovano rotoli giganti dell’Antico Testamento. Al termine rientro in hotel.  Pernottamento in hotel.

9° Giorno: Cochin – Milano Malpensa

Dopola prima colazione,trasferimento per l’aeroporto di Cochin. Disbrigo delle formalità doganali e partenza con volo di linea per Milano Malpensa (Via Muscat). Pasti  a bordo. Arrivo all’aeroporto di Milano Malpensa. Disbrigo delle formalità doganali.

FINE DEL VIAGGIO E DEI SERVIZI

Chiudi il menu